Category Archives: reppresentanza politica

Vojvodina: un buon esempio di Inclusione dei Rom

studijska-poseta-briselu-romi_660x330

Al principio del mese di ottobre, la delegazione di Vojvodina in rappresentanza del progetto di Capacity Building dell’Ufficio per l’Inclusione dei Rom si è recata in visita presso la sede della Commissione Europea (CE) a Bruxelles. Hanno partecipato alla visita Duško Jovanović, direttore dell’Ufficio per l’Inclusione dei Rom di Vojvodica, Slavica Denić, MA, Assistente della Segreteria Provinciale dell’Economia, Occupazione e Uguaglianza di Genere, gli Assistenti al Progetto, in rappresentanza del Fondo Affari Europei della Provincia Autonoma di Vojvodina e dell’Ufficio di Vojvodina a Bruxelles.

Continue reading

Un Piano Integrato per i Rom in Catalogna

plaintegral

Il Terzo Piano Integrato per i Rom in Catalogna 2014 – 2016 è stato approvato lo scorso 22 luglio. Il nuovo Piano rappresenta la continuità del Piano Integrato per i Rom in Catalogna che ha coperto il periodo 2009 – 2013. Il nuovo piano ha l’obiettivo di mantenere ed intensificare gli aspetti positivi del Piano precedente ed allo stesso tempo migliorare quegli aspetti che permetteranno di raggiungere migliori risultati riguardo a: il coinvolgimento e la partecipazione della comunità Rom in tutto il processo; la contestualizzazione a livello europeo, nazionale, regionale e locale del quadro delle politiche pubbliche per i Rom; la collaborazione ed il dialogo permanente con le autorità locali ed, infine, la consonanza con i risultati delle ricerche con un maggiore impatto, che contribuiscono a migliorare la situazione dei Rom.

Continue reading

Formazione a Zlatibor per Coordinatori Rom

RCM_ZLL’esperienza del Difensore Civico per la protezione dei diritti delle minoranze, è una risorsa cruciale per le questioni delle popolazioni rom di Vojvodina.

Il “Work in progress Civil Society Organization (CSO)”, partner del progetto all’interno del team di coordinamento della Mediazione Europea multinazionale per il progetto rom, ha firmato un accordo di collaborazione con questa istituzione. La partecipazione del Difensore Civico in questo progetto pioneristico è stata percepita come un valore inestimabile per l’attuazione e la diffusione del progetto stesso.

Eva Vukašinović, Vice Difensore Civico Provinciale, e i rappresentanti del CSO, hanno partecipato, alla fine di giugno, alla formazione per coordinatori rom a Zlatibor in Serbia, come parte del processo di promozione e di riconoscimento della professione e del ruolo del mediatore con le comunità rom. La formazione è stata organizzata dall’ufficio inclusione dei rom del governo dell’AP di Vojvodina.

La prima parte della formazione è stata incentrata sulle conoscenze e competenze che sono necessarie ad un operatore rom per mediare tra i membri della comunità e le istituzioni statali, facilitando così l’esercizio dei loro stessi diritti umani, la protezione e lo sviluppo dei diritti nel campo della sanità, dell’educazione, della casa e dell’occupazione. Una parte importante di questa sessione ha riguardato le opportunità offerte dalla “Mediazione per il Progetto Rom”: il suo obiettivo, i risultati attesi, la sua applicazione e i modi in cui i mediatori potrebbero usare il progetto per ottenere un riconoscimento sociale. Inoltre, i partecipanti sono stati invitati a partecipare alla formazione della “Mediazione per il progetto Rom” che sarà focalizzato sulle competenze, sviluppato da partner internazionali e certificato dalle autorità di stato competenti.

L’obiettivo della seconda parte della formazione è stato mettere in pratica la mediazione, sottoponendo ai membri della comunità rom situazioni reali da fronteggiare. Queste sono state la base per esercizi di risoluzione dei problemi attraverso processi di mediazione.

Questo percorso formativo è un significativo input per un’altra attività che il Difensore Civico Provinciale e “Work in Progress CSO” faranno insieme a settembre 2014. I rappresentanti del progetto visiteranno tutti i coordinamenti rom a Vojvodina e formalizzeranno una collaborazione con loro. Inoltre, sarà incoraggiata l’assunzione delle persone formate dal progetto negli uffici statali.

 

Kick-off meeting a Bruxelles, 2014: “Comenius, Networks KA1, Rom KA1, Lingue AC2 e ICT KA3”

20140206_111947Bf3ivVBIQAAEIIgGli scorsi 6 e 7 febbraio, l’EACEA ha tenuto un kick-off meeting di due giorni per i progetti selezionati per il finanziamento comunitario nel 2013. Nella conferenza l’EACEA (Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura) ha fornito ai i coordinatori di progetto informazioni dettagliate sui diversi aspetti amministrativi e finanziari legati alla gestione del progetto. Inoltre, l’incontro ha permesso la creazione e la facilitazione della nascita di reti tra i partecipanti, lo scambio di idee, buone pratiche e sfide nella gestione del progetto.

Il team di coordinamento MEDIATION4ROMA ha partecipato alla riunione, prendendo appunti per garantire la buona qualità della gestione del progetto, incontrando altre organizzazioni che lavorano per l’inclusione dei Rom all’estero e lavorando con loro per migliorare e condividere le migliori pratiche di successo nei progetti Rom KA3.